La spinta di BMW verso l’elettrificazione della sua gamma farà un enorme passo avanti con il lancio della piattaforma Neue Klasse. L’architettura, che sarà alla base dei veicoli di serie tra soli due anni, renderà i veicoli elettrici di BMW più efficienti, con tempi di ricarica più rapidi e una maggiore autonomia delle batterie. Come previsto, gli sforzi di elettrificazione dell’azienda si estenderanno all’ambito marchio M e all’iconica M3.

La berlina elettrica ad alte prestazioni è ancora lontana circa tre anni dalla realtà, ma BMW la sta già pubblicizzando con grandi promesse. Conosciamo alcuni dettagli, come la configurazione a quattro motori e l’architettura a 800 volt, ma il design, la potenza e le specifiche delle prestazioni rimarranno un segreto ben custodito fino a quando non sarà svelata.

Prima di vedere la variante elettrica ad alta potenza, BMW presenterà prima la i3 standard. In attesa di ciò, ecco cosa sappiamo della prossima BMW M3 berlina elettrica.

Come si chiamerà?

Alla fine dello scorso anno è stato depositato un marchio per il nome “BMW iM3“, che molti hanno ipotizzato potesse essere la variante ad alte prestazioni. Ma il CEO di BMW M, Frank van Meel, si è affrettato a smentire le speculazioni, affermando che l’azienda non avrebbe “mai” usato la lettera “i” su un’auto M.

BMW M3 Competition, il dettaglio posteriore

Tuttavia, BMW ha recentemente annunciato che eliminerà la lettera “i” dai suoi veicoli a benzina, che indica l’iniezione di carburante. La lettera “i” sarà invece utilizzata per i veicoli elettrici, il che significa che dovremmo vedere modelli come i320, i330 e i340 precedere la M3 elettrica.

Che aspetto avrà?

BMW ha presentato in anteprima la nuova piattaforma con il concept Vision Neue Klasse. La berlina presentava un nuovo linguaggio di design con un’ampia griglia a rene illuminata che abbracciava i fari e sottili alloggiamenti per i fanali posteriori.

Render della BMW M3 elettrica

Render della BMW M3 elettrica

Il cofano lungo e il ponte posteriore corto sembravano sufficientemente sportivi per una berlina, ma non è chiaro quanto dello stile della concept verrà trasferito alla produzione. La nuova piattaforma consente certamente all’azienda di reimpostare la propria filosofia stilistica. In ogni caso, ci aspettiamo che BMW M differenzi la M3 dalla i3 con cerchi, fascioni e rivestimenti interni unici.

Questo rendering immagina come potrebbe apparire la BMW M3 elettrica, con una “griglia” più aggressiva, diffusori più grandi davanti e dietro e ulteriori accenti sportivi in linea con l’attuale BMW M3 a benzina.

Su quale piattaforma sarà montata?

La BMW M3 elettrica monterà la piattaforma Neue Klasse, l’ultima architettura di BMW progettata appositamente per i veicoli elettrici a batteria. Integra le batterie nella struttura dell’auto, che presenta un’architettura a 800 volt e una ricarica rapida fino a 270 kW. Può ospitare batterie da 75,0 a 150,0 kWh, che possono aggiungere fino a 30 miglia di autonomia al minuto durante la ricarica.

BMW Vision Neue Klasse, la vista laterale

BMW Vision Neue Klasse, la vista laterale

La nuova base porterà anche le tecnologie di trazione elettrica di sesta generazione della casa automobilistica e le nuove batterie cilindriche con un’autonomia fino al 30% superiore rispetto agli attuali BMW EV. Inoltre, saranno fino al 50% più economiche rispetto alle attuali batterie di quinta generazione e dovrebbero ridurre i tempi di ricarica dal 10 all’80% di circa il 30%.

Cosa la alimenterà?

La M3 elettrica avrà quattro motori elettrici e la trazione integrale, uno per ogni ruota. Sebbene la piattaforma Neue Klasse sia in grado di erogare fino a un megawatt di potenza, ovvero 1.360 CV, non è chiaro se la Casa automobilistica sfrutterà tutto questo potenziale per questo particolare modello M.

BMW Vision Neue Klasse, il dettaglio della plancia

BMW Vision Neue Klasse, il dettaglio della plancia

 

La BMW M3 a benzina, che dovrebbe rimanere in vendita accanto alla sorella elettrificata ancora per qualche anno, ha una potenza di 510 CV nella sua forma più semplice. Le ultime indiscrezioni suggeriscono che la M3 elettrica avrà una potenza di circa 700 CV, e l’azienda prevede varianti normali e Competition.

BMW sta anche considerando di sviluppare una variante a doppio motore e trazione posteriore che offrirà un’esperienza di guida diversa. Potrebbe essere realizzata anche una M3 wagon elettrica, ma dovremo aspettare la nuova potente linea.

Quando debutterà?

BMW deve ancora presentare la Serie 3 berlina basata sulla Neue Klasse e il crossover iX3, nessuno dei quali arriverà prima del 2026. La M3 elettrica farà il suo debutto qualche tempo dopo la presentazione della berlina standard, dandoci una prima idea di come potrebbe essere la M3 a batteria.

Quando sarà in vendita?

Gli amanti delle prestazioni dovranno aspettare per l’arrivo di questa vettura. Il primo modello Neue Klasse di BMW sarà il crossover iX3 e la berlina i3, la cui produzione dovrebbe iniziare l’anno prossimo. Queste ultime dovrebbero essere messe in vendita negli Stati Uniti nel 2026, il che significa che la M3 elettrica arriverà ai concessionari nel 2027.

Quanto costerà?

BMW M3, il dettaglio anteriore

BMW M3, il dettaglio anteriore

Se la M3 elettrica “batterà tutti”, come sostiene BMW, potrebbe avere un prezzo che riflette queste aspirazioni. Tuttavia, è troppo presto per saperlo con certezza. La BMW M3 entry-level del 2024 parte da 76.995 dollari negli Stati Uniti (tutti i prezzi includono il supplemento di 995 dollari per la destinazione). La M3 Competition costa 81.195 dollari.

La possibilità che la M3 elettrica superi i 1.000 CV la metterebbe alla pari con le attuali supercar a benzina e in concorrenza con altri veicoli elettrici come la Tesla Model S Plaid, che attualmente costa 89.380 dollari e ha una potenza di 1.020 CV. Ma questa sembra una forzatura per la nuova M3 fin dall’inizio. È probabile che BMW riservi questa potenza per qualcosa di ancora più speciale.

L’EV più potente della gamma BMW è la berlina i7 M70 del 2024, che eroga fino a 659 CV. Inoltre, costa 169.495 dollari rispetto alla i5 M60, che parte da 85.095 dollari e ha una potenza di 601 CV. Questi numeri non possono predire il futuro, ma dimostrano quanto sia scalabile la potenza di un veicolo elettrico, quindi c’è la possibilità concreta che la M3 definitiva con 700 CV possa costare circa 100.000 dollari o meno all’inizio. Non resta che aspettare e vedere.

Clicca qui per visitare la pagina dell’autore