Parliamo di camper e questa volta l’argomento verte sui modelli semintegrali, che vengono definiti come una sorta di via di mezzo tra il camper vero e proprio, quello puro che tutto conosciamo, e il motorhome/mansardato. È vero infatti che presenta delle caratteristiche che appunto lo posizionano proprio a metà tra queste due categorie di camper, compresi vantaggi e svantaggi particolari.

Come si presenta il camper semintegrale?

Partiamo innanzitutto dal definirlo e quindi descrivere come si presenta questa particolare tipologia di camper. Possiamo dire semplicemente che la cellula abitativa del semintegrale si trova montata su un telaio cabinato che non presenta la mansarda come i tipici motorhome/mansardati, ma un raccordo sulla cabina di guida; questo è molto più aerodinamico e spesso ospita mobili pensili oppure per TV, al contrario di quello che accade nel mansardato, che in questa ‘zona’ in genere offre ai passeggeri i letti.

Quali sono le caratteristiche principali del camper semintegrale?

Ci sono delle caratteristiche importanti di cui tener conto per quanto riguarda questa particolare tipologia di camper. Innanzitutto consideriamo che si tratta di un veicolo che probabilmente non troverete usato o d’epoca, visto che è una tipologia di recente concezione (e produzione). Il veicolo nuovo chiaramente costa di più dell’usato quindi, in questo caso, non sarà possibile (o quasi) valutare il risparmio dell’acquisto di un mezzo di seconda mano.

Altra cosa importante da sapere, che purtroppo è uno dei maggiori svantaggi del camper semintegrale, è la predisposizione della struttura a ‘soffrire’ di infiltrazioni. Non ci sono delle soluzioni reali per ovviare questo problema, se non quella di tenere il veicolo sempre al coperto. È necessario considerare quindi che, se si vuole mantenere una buona qualità del mezzo, andranno preventivati prima dell’acquisto dei tagliandi più frequenti in officina (e relativi costi fissi inevitabili). Attenzione: il consiglio per chi vuole comprare il camper semintegrale è quello di considerare la possibilità di prediligere un veicolo che abbia la monoscocca in vetroresina, materiale altamente performante e di qualità per questa problematica.

Perché? In questi modelli la cellula abitativa è realizzata appunto in vetroresina ed è un corpo unico che va a sostituire tutte le pareti a sandwich che invece sono assemblate nei camper classici che conosciamo.

La pecca è che questa soluzione non è la più economica, anzi, il costo è giustificato da caratteristiche molto vantaggiose, quali:

  • una coibentazione migliore contro le escursioni termiche;
  • una maggiore robustezza;
  • l’impossibilità di infiltrazioni d’acqua, che chiaramente sono uno dei peggiori incubi dei camperisti;
  • da non sottovalutare anche la minor svalutazione nel tempo, trattandosi di mezzi di qualità superiore rispetto alla media.

Quali sono i vantaggi dei camper semintegrali

Questa particolare tipologia di camper viene definita anche ‘profilata’, si tratta infatti di veicoli itineranti che vengono usati per il turismo e che sono meno alti rispetto ai tradizionali camper. Una peculiarità da non sottovalutare, visto che rende i mezzi più veloci e performanti, oltre che più maneggevoli e facilmente guidabili anche da chi è alle prime armi. Altro vantaggio molto apprezzato dagli utenti? È la tipologia di camper che consuma meno carburante.

Quali sono gli svantaggi del camper semintegrale?

Primo punto a sfavore di questa tipologia di camper è senza alcun dubbio legato alla presenza del letto fisso in fondo che, sebbene sia una soluzione comoda, porta via spazio che durante il giorno non può essere utilizzato in maniera differente. Attenzione poi alle dimensioni del letto matrimoniale, visto che in genere quelli ‘da camper’ non hanno la stessa larghezza di quelli di casa, quindi in due persone potrebbero essere molto scomodi. Il camper semintegrale in genere è chiaramente più piccolo di un camper classico ed è pensato per ospitare al massimo 4 posti letto in tutto. Gli spazi sono ridotti e quindi è bene valutare con attenzione l’utilizzo che si ha intenzione di fare del veicolo, prima di pentirsene a cose fatte.

A chi è consigliato il camper semintegrale?

Secondo il nostro modesto parere, ma anche della maggior parte dei camperisti, il camper semintegrale in genere è la soluzione ideale per chi viaggia in coppia, vista appunto la disponibilità ridotta di spazio e la possibilità di installare al massimo 4 posti letto. Mancando la mansarda, in genere si sta comodi in due o tre persone al massimo.

Clicca qui per visitare la pagina dell’autore