Con l’Audi R8 fa l’eroe e si schianta contro una berlina

Purtroppo la voglia di mettersi in mostra, a volte, appanna il cervello, dando vita a situazioni imbarazzanti o pericolose per sé e per gli altri. Oggi ci occupiamo del triste show offerto dal conducente di un’Audi R8, che è piombato col suo mezzo contro un altro veicolo. Grazie a Dio nessuno si è fatto male, nonostante la violenza dell’urto.

Riavvolgiamo un attimo il nastro, per passare meglio in rassegna i fatti. Siamo in una strada non particolarmente larga di una località del Regno Unito. Un tizio sta riprendendo con lo smartphone il passaggio dell’Audi R8, attesa da un piccolo capannello di fans. Evidentemente la cosa era organizzata.

Il tizio al volante della potente coupé dei “quattro anelli”, sapendo di essere sul “set”, cerca di stupire la manciata di spettatori con effetti speciali. Infatti, passa a velocità ben superiore ai limiti fissati in quell’area, sfrecciando oltre lo spartitraffico, con grande disprezzo per la sicurezza pubblica.

Poco più avanti c’è una berlina color argento che sta svoltando lentamente a sinistra, forse per accedere a un’area di sosta. Il conducente dell’Audi R8 percepisce la cosa in ritardo, quando la velocità di percorrenza della sua supercar non gli consente più di evitare l’altra auto, nonostante la brusca frenata e la sterzata. L’incidente è violento, ma il fatto che sia stato “angolare” ha smorzato la sua energia, evitando conseguenze letali, altrimenti possibili.

Notevoli i danni alle auto, ma questi sono l’ultima cosa ad interessare in casi del genere. Quel che conta è l’incolumita dei protagonisti, soprattutto di quelli incolpevoli, la cui vita è stata messa in pericolo da un atteggiamento stradale fuori dalle righe, consumato questa volta con una supercar come l’Audi R8, ma che molto più spesso prende forma con auto ben più popolari, perché qui si parla di buonsenso e di educazione stradale, fattori sconnessi dal prezzo e delle performance dei mezzi. Penso che il tizio con la sportiva tedesca, in futuro, starà più attento e non si concederà più simili esibizionismi.

Fonte | Carscoops

Clicca qui per visitare la pagina dell’autore