Euro NCAP: i risultati del secondo test 2024

CINESI SICURE COME LE EUROPEE – La seconda tornata di test del 2024 eseguita dall’Euro NCAP ha messo bene in evidenza la crescente importanza dei sistemi di assistenza alla guida (ADAS), ribadendo inoltre come ormai le vetture cinesi, in molti casi, siano all’altezza di quelle europee in termini di sicurezza. Queste le auto messe sotto torchio: Volkswagen Tiguan, Renault Scenic E-Tech, Maxus MIFA 7, Ford Tourneo Custom, Zeekr 001 e X.

VOLKSWAGEN TIGUAN

La terza generazione della suv di dimensioni medio grandi Volkswagen Tiguan ha fatto passi avanti rispetto ai modelli precedenti, caratterizzandosi, tra le altre cose, per la presenza dei più recenti Adas come il sistema di monitoraggio dell’attenzione del conducente e la frenata automatica d’emergenza attiva per pedoni e ciclisti. La suv tedesca, che ha ricevuto 5 stelle, ha registrato l’83% per la protezione degli adulti, l’88% per la protezione dei bambini, l’84% per gli utenti vulnerabili della strada e il 78% per gli Adas.

RENAULT SCENIC E-TECH

L’abitacolo della Scenic E-Tech è rimasto stabile nel test dell’urto frontale sfalsato. I numeri dei manichini hanno mostrato una buona protezione delle ginocchia e dei femori sia del conducente che del passeggero. La protezione del torace del conducente e del passeggero è stata giudicata marginale, in base ai valori di compressione del manichino. Nel test della barriera rigida a tutta larghezza, è stata fornita una protezione buona o adeguata a tutte le aree critiche del corpo, sia per il conducente che per il passeggero posteriore. Nella prova con barriera laterale, la protezione di tutte le aree critiche della carrozzeria è stata buona e l’auto ha ottenuto il massimo dei punti in questa parte della valutazione. Nell’impatto più severo con il palo laterale, la protezione di tutte le aree critiche della carrozzeria è risultata buona o adeguata. I test sui sedili anteriori e sui poggiatesta hanno dimostrato una buona protezione contro le lesioni da colpo di frusta in caso di tamponamento. Un’analisi geometrica dei sedili posteriori ha indicato una buona protezione dal colpo di frusta. 

FORD TOURNEO

Si ferma a tre stelle il Tourneo Custom, multispazio della Ford. La valutazione dell’Euro NCAP sale fino a quattro stelle in caso di equipaggiamento della vettura con il pacchetto di sicurezza opzionale. In quest’ultimo caso, la valutazione degli Adas passa dal 53 al 62%, e la sicurezza degli utenti deboli della strada da 77 a 83%, mentre rimangono invariate il 75% per gli adulti e l’86% dei passeggeri bambini.

MAXUS MIFA 7

Il Mifa 7, la monovolume elettrica a 7 posti della Maxus (marchio di Saic), è dotata di una batteria da 90 kWh che assicura una percorrenza dichiarata di 479 km. Anche per lei 5 stelle, ricevute grazie al 92% per la sicurezza degli adulti, l’87% per la protezione dei bambini, l’81% per gli utenti vulnerabili della strada e il 75% per gli ADAS.

LE ZEEKR 

L’Euro NCAP ha poi testato i due modelli elettrici del marchio Zeekr di proprietà del Gruppo Geely: la berlina Zeekr 001 e la suv compatta Zeekr X. Entrambe hanno ottenuto cinque stelle. Nello specifico, ambedue le elettriche hanno registrato una valutazione simile nelle seguenti aree: adas (83%) e utenti vulnerabili della strada (84%), mentre nella protezione degli adulti e in quella dei bambini ha fatto meglio la X rispetto alla 001 (91 contro 89% e 90 contro 88%).

I RISULTATI IN SINTESI

MODELLO

VALUTAZIONE

SICUREZZA ADULTI

SICUREZZA BAMBINI

SICUREZZA PEDONI/CICLISTI

ADAS

VW Tiguan

5 stelle

83 %

88%

84%

78%

MAXUS MIFA 7

5 stelle

92%

87%

81%

75%

Ford Tourneo Custom

di serie

3 stelle

75%

86%

77%

53%

Ford Tourneo Custom

con Safety pack

4 stelle

75%

86%

83%

62%

ZEEKR 001

5 stelle

89%

88%

84%

83%

ZEEKR X

5 stelle

91%

90%

84%

83%

Renault Scenic E-tech

5 stelle

88%89%77%85%

 

COME LE GIUDICANO – Ricordiamo che il punteggio finale di un’auto sottoposta ai test dell’Euro NCAP viene espresso con delle stelle, fino a cinque, che indicano il massimo livello di sicurezza. Questo punteggio è calcolato in base ai risultati ottenuti da varie prove d’impatto (frontale disassato, frontale pieno, laterale e laterale contro un palo), che misurano la protezione per adulti, bambini sui seggiolini e per pedoni e ciclisti. A queste si aggiungono le prove in pista dei sistemi ADAS. I dati così raccolti, insieme alla dotazione di sicurezza, determinano la valutazione complessiva. I punteggi si esprimono in percentuale. Se, ad esempio, una vettura ottiene il 90% sulla protezione dei bambini, significa che offre un grado di sicurezza molto vicino al massimo raggiungibile con la tecnologia oggi disponibile, cioè il 100%.

Clicca qui per visitare la pagina dell’autore