Formula 1, Gp di Gran Bretagna 2024: vince Hamilton

IL RITONO DI LEWIS – Un Lewis Hamilton in gran forma torna al successo conquistando nel Gp di Gran Bretagna 2024 di Formula 1 la sua 104ª vittoria e interrompendo il digiuno che durava dal Gp d’Arabia 2021. Secondo posto per un coriaceo Verstappen, su una Red Bull decisamente meno dominante del solito, terzo per Norris (McLaren). 

FERRARI ANCORA KO – La Ferrari continua il suo momento negativo, con Leclerc lontanissimo dalla zona punti, doppiato e al 14° posto. In tal senso è risultata sciagurata la mossa del muretto Ferrari di anticipare la sosta del monegasco per montare le intermedie, mentre gli avversari utilizzavano le slick. Salva leggermente la faccia della Rossa, il discreto 5° posto di Sainz. Alla Ferrari però sono già iniziati i processi per capire l’involuzione tecnica che ha colpito la Casa di Maranello negli ultimi Gp. Bisognerà capire perché la vettura non riesce a sfruttare il pacchetto di novità che ha esordito a Imola e, soprattutto, comprendere la pessima gestione degli pneumatici, in praticamente tutte le condizioni di guida. A oggi la Ferrari è la quarta forza del campionato, incapace di battagliare sia in qualifica che in gara.

SPETTACOLO GRAZIE ALLA PIOGGIA – Il Gp di Gran Bretagna 2024 è stato decisamente piacevole, e un po’ pazzo per via delle condizioni di meteo instabili, con l’alternanza di asciutto, bagnato e, infine, nuovamente sull’asciutto. Meteo che ha dato del filo da torcere ai vari muretti, con le strategie e la tempestività che sono state quindi fondamentali per il successo finale. Hamilton è tornato al successo sfruttando tutta la sua esperienza, purtroppo per la Mercedes il compagno di squadra Russell e autore della pole position è stato fermato da un problema tecnico al sistema di raffreddamento.

LA CRONACA – Partenza ok per le due Mercedes e per Verstappen, abilissimo a sfilare entrambe le McLaren. Al 15° giro inizia a scendere la pioggia, con Russell sempre in testa davanti a Hamilton. La McLaren inizia a performare meglio in queste condizioni e Norris si sbarazza di Verstappen prendendosi il terzo posto. Due giri dopo l’olandese viene superato anche dall’altra McLaren di Piastri. Alla 21ª tornata le due McLaren detronizzano le Mercedes, con Norris che si prende il comando della corsa, precedendo il compagno di squadra Piastri. 

L’intensità della pioggia aumenta e al 27° giro Verstappen viene chiamato ai box per mettere gomme da bagnato, precedendo Norris, Hamilton e Russell. Al termine del walzer dei pit stop, Norris e Hamilton duellano per il primo posto e Verstappen e Russell per l’ultimo gradino del podio. Colpo di scena al 34° passaggio con Russell costretto al ritiro per un problema tecnico alla sua Mercedes. Nel frattempo, torna il sole e la pista continua ad asciugarsi. Al 38° giro Hamilton si ferma ai box e, complice una sosta più breve, si porta in testa su Norris, che si è fermato il giro successivo; entrambi i piloti hanno messo le soft. Hamilton riesce a gestire gli ultimi giri, invece Norris è costretto a subire il ritorno di Verstappen, che lo passa al 48° giro portandosi al secondo posto.

Clicca qui per visitare la pagina dell’autore