Jost Capito sarà il nuovo CEO della Williams Racing: assumerà la carica a partire dal 1° febbraio 2021. Si tratta di un acquisto di peso per la scuderia di Grove, vista la vastissima esperienza di Capito nel mondo del motorsport. Capito, 62 anni, riporterà direttamente al presidente della Williams, Matthew Savage. Sarà lui a prendere di fatto le redini della gestione dell’azienda, con Simon Roberts confermato nel ruolo di team principal che aveva svolto ad interim dopo l’addio di Claire Williams. 

La carriera di Capito nel motorsport affonda le sue radici alla metà degli anni Settanta, con la partecipazione a competizioni motociclistiche, e, più avanti, precisamente nel 1985, alla Parigi-Dakar, in coppia con il padre su una Mercedes Unimog. Dopo cinque anni in BMW M, nel 1989 passò alla Porsche, per poi approdare alla Sauber nel 1996, entrando a far parte del comitato esecutivo. Nel 2001 si mosse in direzione Ford, dove divenne il responsabile motorsport europeo, impegnandosi su diversi fronti, dalla F1 con la Jordan al WRC, categoria in cui la casa americana sotto la sua supervisione vinse il titolo costruttori nel 2006 e nel 2007.

La vera epoca d’oro di Capito fu però quella vissuta in Volkswagen, azienda in cui entrò a far parte nel 2012. Fu l’inizio di un periodo di dominio, con quattro titoli piloti e costruttori consecutivi nel WRC. Dopo una breve esperienza in McLaren, nel 2016 Capito fece ritorno a Wolfsburg, diventando responsabile di Volkswagen R. «Entrare a fare parte della Williams in un momento entusiasmante e impegnativo sia per il team che per la F1 è un onore per me – spiega Capito -. È un onore essere parte del futuro di una scuderia con una grande storia, che porta un nome così significativo per la categoria. Affronterò questa sfida con grande rispetto e molta soddisfazione». 

Clicca qui per visitare la pagina dell’autore