Il GP del Canada rappresenta una grande opportunità per Lando Norris, Oscar Piastri e la McLaren di dimostrare tutto il loro potenziale. Norris, attualmente terzo in classifica nel Mondiale, è sempre in scia di Charles Leclerc mentre il team di Woking mette nel mirino il secondo posto della Ferrari nella classifica Costruttori. Con una preparazione accurata e una strategia ben definita, tutto il team britannico spera di capitalizzare su uno dei circuiti più impegnativi del calendario di Formula 1.

La situazione

Il GP del Canada che si svolgerà sul Circuito Gilles Villeneuve di Montreal, rappresenta una gara fondamentale per la stagione di molti team di Formula 1. La McLaren si prepara ad affrontare questo appuntamento con una strategia focalizzata sulla massimizzazione delle prestazioni in un circuito noto per le sue alte velocità e brusche frenate. Con una serie di quattro podi in quattro gare, che risale al quinto round in Cina, il team britannico vuole sfruttare lo slancio e spezzare la recente maledizione che lo vede protagonista in negativo in Canada.

La McLaren è in realtà il team che a Montreal ha ottenuto più successi, ben 13 vittorie. Nonostante tutto non raccoglie in Canada dal 2014, quando Jenson Button e Kevin Magnussen finirono rispettivamente quarto e nono. Come Charles Leclerc a Montecarlo anche Lando Norris vuole cambiare la tendenza e sfatare il tabù, allo stesso tempo vuole anche allontanare sospetti sorti sulle sue ultime ottime prestazioni.

Le indiscrezioni

Nelle ultime ore in rete si è diffusa l’indiscrezione circa un’indagine della FIA sulla pompa di benzina della McLaren. Un accertamento che arriverebbe dopo le dichiarazioni di Leclerc nel post GP d’Emilia Romagna su come la MCL38 riesca a ricaricare la parte ibrida della sua power unit.

Nulla ancora di ufficiale ma si è avviato un tam tam mediatico in attesa di risposte certe o di comunicazioni ufficiali. Il post originale da cui è partito tutto non è più presente in rete e al momento solo la telemetria e i sensori FIA potranno confermare o meno, già nella gara del Canada, se ci sono azioni sconosciute in atto o se quella del pilota monegasco era solo un’affermazione di stupore dovuta al salto di prestazione compiuto dalla McLaren nelle ultime gare.

Il commento di Lando Norris

Il Canada è il prossimo! Mi piace correre a Montreal. È un tracciato divertente con alcuni tratti impegnativi che lo rendono ancora più emozionante. La nostra vettura si è comportata bene su diversi tipi di circuiti, ma sappiamo che potremmo avere del bel da fare qui” il commento motivato di Lando Norris in vista della gara in Canada.

È stato bello prendersi una settimana di riposo dopo il double Imola-Monaco. Siamo andati via con due podi e molti punti per la squadra. Ho avuto sessioni produttive con i miei ingegneri all’MTC e ora sono entusiasta di vedere cosa possiamo fare questo fine settimana” l’auspicio di Norris nonostante la consapevolezza delle potenzialità di Ferrari e Red Bull.

Qui box McLaren

Sia gli ottimi risultati di Lando che di Oscar ci hanno permesso di continuare ad assicurarci una posizione di rilievo nella nostra posizione nel Campionato Costruttori. Tuttavia, siamo ancora verso l’inizio della stagione, quindi dobbiamo lavorare duro per garantire che questi risultati continuino ad arrivare.

Il Circuit Gilles Villenueve è uno dei circuiti preferiti dai piloti e dai fan, e pone alcune nuove sfide rispetto ai circuiti su cui abbiamo corso finora quest’anno. Arriviamo al Gran Premio del Canada di quest’anno più ottimisti rispetto a quello dell’anno scorso, ma con la consapevolezza che dobbiamo ancora affrontare una dura battaglia per essere competitivi qui. Il nostro obiettivo è costruire un’auto che possa essere costantemente competitiva su tutti i tipi di circuito e il team sta lavorando duramente per ottenere questa prestazione” le dichiarazioni del Team Principal Andrea Stella.

Fiducioso di un buon risultato finale anche Oscar Piastri: “Sono contento di come sto guidando in questo momento, soprattutto della costanza che ho dimostrato negli ultimi tre eventi. I progressi non sono mai lineari, ma mi diverto a mostrare quello che so fare e a guidare questa vettura, con la quale il team ha svolto un ottimo lavoro. Speriamo che in Canada potremo riprendere da dove avevamo interrotto perché la situazione è molto serrata nella parte finale della griglia, e vogliamo di più“.

Le parole di Lewis Hamilton

Felice dell’evoluzione McLaren anche il sette volte campione del mondo Lewis Hamilton. L’attuale pilota Mercedes e prossimo pilota della Ferrari elogia il team britannico e lo fa durante un’intervista rilasciata a un noto portale olandese del settore.

Hamilton ha affermato di essere particolarmente felice di rivedere il suo ex team con cui condivide bellissimi ricordi, di competere per il titolo. Del periodo sfortunato di Oscar Piastri e dei progressi di Lando Norris, solo parole di stima per un team che col suo ritorno in auge alza l’asticella sul livello di competizione globale per la stagione F1 2024.

Clicca qui per visitare la pagina dell’autore