Il volante si ritrae elettricamente e il sedile scivola in posizione sdraiata per godersi il viaggio, mentre l’auto continua a guidare da sola. Questo è il “mood” dell’Audi Grandsphere Concept che abbiamo visto al Salone di Monaco 2021 e che descrive molto bene cosa significa Guida Autonoma di Livello 4.

All’IAA 2021, però, la Grandsphere ha fatto parlare di sé anche in un ambito sociale e legislativo, oltre che come servizio di mobilità del futuro. Audi ne ha discusso con degli esperti a una tavola rotonda durante il Salone ed ha anticipato che ad ottobre pubblicherà uno studio approfondito sull’impatto che avrà la guida autonoma sulla nostra vita.

La particolare ricerca, avviata questa estate, coinvolge oltre 20 esperti di università, aziende, associazioni e protagonisti della politica e i risultati dello studio ci parleranno di tre aspetti principali: “Diritto”, quindi le attuali questioni di responsabilità uomo-macchina; “Fiducia” tra essere umano e Intelligenza Artificiale; “Sicurezza”.

I “requisiti”

Quali sono le condizioni legali e politiche necessarie perché la visione della mobilità del futuro si realizzi? Come deve cambiare l’atteggiamento delle persone affinché la guida autonoma e altre nuove tecnologie vengano accettate ampiamente?

Queste sono le due domande centrali affrontate durante la tavola rotonda durante il Salone di Monaco, partendo proprio alla Grandsphere Concept. Christoph Lütge, Direttore dell’Istituto per l’Etica nell’Intelligenza Artificiale, ha detto a proposito:

“Dobbiamo fare attenzione a non vedere la guida autonoma solo come una sfida tecnica. L’unico modo che abbiamo per sfruttare appieno le opportunità di questa tecnologia è impegnarci in un dialogo con le persone e prendere in considerazione le loro preoccupazioni.”

Intanto Tobias Miethaner, Capo del Dipartimento Società Digitale e del Ministero dei Trasporti, è sicuro che la fiducia nella guida autonoma aumenterà da sola man mano che i veicoli automatizzati verranno introdotti sulle strade:

“Credo fermamente che la gente vorrà questa tecnologia quando apprezzerà il suo potenziale per rendere gli ingorghi un ricordo del passato.”

Infine Uta Karen Klawitter, General Counsel Legal Services di Audi AG, ha parlato positivamente della legislazione del governo federale tedesco nei confronti dei veicoli automatizzati di livello 4:

“Il quadro giuridico in cui ci troviamo sta già ponendo le basi per mettere su strada quasi tutte le potenziali applicazioni di guida autonoma di livello 4. Non ci resta che continuare così.”

Appuntamento ad ottobre per saperne di più. Intanto ecco com’è vista dal vivo la Grandsphere Concept.

Clicca qui per visitare la pagina dell’autore