Elon Musk, Guinness dei Primati per il CEO di Tesla

Guinness World Record per Elon Musk, l’eclettico CEO di Tesla è sempre sulla bocca di tutti. Da anni fa parlare di sé, sia per le imprese straordinarie nel settore automobilistico – ma anche nello spazio e sui social network – sia per le scelte bizzarre che nel tempo abbiamo imparato a conoscere.

Tante le iniziative del manager (incoronato Persona dell’Anno 2021), che non si smentisce mai. Un potere economico sicuramente eccezionale, il suo, ma c’è da dire che la sua personalità eccentrica e un po’ sopra le righe ha fatto il resto.

Il record di Elon Musk

Dopo essere stato eletto come l’uomo più ricco del mondo, oggi Elon Musk colleziona un altro Guinness World Record, questa volta però negativo. Il manager infatti è passato dall’avere un patrimonio di 320 miliardi di dollari nel mese di novembre 2021 a possedere oggi “solo” 138 miliardi di dollari. Una perdita di patrimonio personale che non si era mai registrata, mai vista prima d’ora, secondo l’organizzazione dei record mondiali.

E così Elon Musk ha battuto il record mondiale ufficiale per “la peggior perdita di fortuna personale della storia”. Lo possiamo leggere proprio sul sito del Guinnes World Record, organizzazione che individua nel mondo ogni tipologia di primato.

Una perdita totale di circa 183 miliardi per il magnate sudafricano che tutti conosciamo. Ovviamente è quasi impossibile sapere con estrema certezza le cifre reali, come gli stessi organizzatori dei Guinness World Records affermano, ma abbiamo la certezza che la perdita di Elon Musk ha spaccato letteralmente il record negativo precedente, che era nelle mani dell’imprenditore giapponese Masayoshi Son, che aveva perso 58,6 miliardi di dollari nel 2020. Sembrava impossibile batterlo, ma Elon Musk non smette mai di stupirci.

Elon Musk cade dal trono

Chiaramente, dopo aver perso questa enorme cifra, Elon Musk ha perso anche il titolo di uomo più ricco del mondo, che oggi è detenuto da Bernard Arnault, fondatore della Louis Vuitton Moët Hennessy, imprenditore che lavora nel settore della moda e che al momento è in possesso di un patrimonio stimato di 190 miliardi di dollari.

Secondo Forbes anche il fondatore di Amazon, Jeff Bezos, un altro degli uomini più ricchi del mondo, ha seguito Musk nella “catastrofe”, e pare aver perso infatti ben 85 miliardi di dollari solo nel 2022.

Addio Elon Musk: lascerà davvero Tesla?

Solo pochi giorni fa, un’altra notizia in cui il protagonista era ancora una volta lui, il CEO di Tesla. Si è parlato della vendita di più di 20 milioni di azioni della società, per 3,5 miliardi di dollari circa. Al momento quindi le azioni di Tesla di Musk sembrerebbero corrispondere a circa 66 miliardi di dollari.

Il CEO non ha dato alcuna spiegazione inerente questa sua nuova vendita di azioni, che segue quella dello scorso aprile, pari a 8,5 miliardi di dollari, e quella di agosto, per 7 miliardi di dollari. La conseguenza? Il prezzo delle azioni continua a crollare e gli investitori disperati hanno chiesto al CdA e a Musk stesso di riacquistarne. È probabile che nel 2023 lo stesso manager farà un riacquisto, secondo quanto dichiarato, ma nulla è certo, soprattutto quando si tratta di Elon Musk.

Tra l’altro sono tantissime le voci che parlano dell’addio al CEO di Tesla, che potrebbe passare il testimone a un altro manager. Ma sono solo rumors. Chissà cosa succederà. Il candidato a prendere il posto del manager sembra essere Tom Zhu, rappresentante legale di Tesla Shanghai. Al momento nessuna conferma.

Clicca qui per visitare la pagina dell’autore