Rinnovamento totale per Honda HR-V, modello compatto che nell’attuale gamma Europea si posiziona a metà tra la Jazz Crosstar, e la CR-V.

Rispetto alla prima generazione lanciata nel 2013 (se non contiamo l’omonimo modello del ’99 che per primo aveva portato questo nome) la nuova HR-V mantiene quasi inalterate le misure, cambiando completamente per quanto riguarda stile e tecnologia. In Europa arriverà entro la fine dell’anno.

Design essenziale

Le forme cambiano, ma senza crescita dimensionale: HR-V rimane lunga 4,30 metri e larga 1,77, mentre l’altezza si riduce leggermente, scendendo poco al di sotto il metro e 60. Nel contempo aumenta di 1 cm l’altezza da terra così come le dimensioni delle ruote, che ora calzano cerchi da 18″.

Assieme al passaggio totale all’ibrido anche le linee si modificano, come la griglia a lamelle orizzontali quasi sigillata, le luci più sottili alla sommità di un frontale meno appuntito e più verticale. Forme affusolate e dolci, con ogni linea che si sviluppa orizzontalmente per dare un aspetto più dinamico al SUV giapponese.

Honda HR-V e:HEV 2021
Honda HR-V e:HEV 2021
Honda HR-V e:HEV 2021

Versatilità e cm in più

Anche lo si modifica e aumenta, con 35 mm in più per le gambe dei passeggeri posteriori e vengono confermate le soluzioni tipiche di Honda per aumentare la versatilità, come il divano posteriore Magic Seat che permette il ribaltamento degli schienali in posizione perfettamente orizzontale assieme al sollevamento delle sedute, favorito dall’assenza del serbatoio, sistemato sotto il sedile del guidatore.

Il portellone inoltre può essere servoassistito, con azionamento “hands free” grazie a un sensore sotto il paraurti attivato dal movimento del piede.

Honda HR-V e:HEV 2021
Honda HR-V e:HEV 2021

Dentro spiccano le finiture in nero (a richiesta con tocchi di arancio nelle cuciture e negli inserti) e bocchette di ventilazione con nuovi comandi di regolazione. L’infotainment è tutto nuovo, con display touch da 9 pollici e interfaccia semplificata e rapidità di risposta ai comandi aumentata del 50% rispetto alla generazione attuale. Incluse nelle funzionalità ci sono naturalmente la compatibilità con Android Auto e Apple Car Play. Il quadro strumenti infine, anch’esso digitale, è visualizzato su un monitor da 7″.

Honda HR-V e:HEV 2021

Full-hybrid in serie e in parallelo

La soluzione adottata dalla nuova Honda HR-V per la propulsione ibrida, derivata dalle sorelle Jazz a CR-V, abbina un motore a benzina ad alta efficienza – in questo caso un 1.5 – a due motori elettrici, un motogeneratore e un propulsore vero e proprio, più una batteria posta sotto il vano di carico. La potenza massima totale del sistema è di 131 CV.

Honda HR-V e:HEV 2021

A basse e medie andature la trazione è esclusivamente elettrica, assicurata dalla batteria, con capienza limitata quindi poco ingombrante e poco pesante, e dal motore che tramite il generatore produce energia necessaria alla trazione (ibrido “in serie”).

Soltanto a velocità elevate, sopra gli 80 km/h, il 1.5 viene collegato direttamente alla trasmissione, è priva di cambio, per sostenere la spinta e diventando così un tradizionale ibrido “parallelo”.

Il passaggio da una modalità all’altra è automatico, al conducente resta però la possibilità di selezionare programmi di marcia Eco, Normal e Sport. Inoltre, per la prima volta è disponibile l’HDC, il sistema di controllo dell’andatura in discesa. 

Source link