La nuova Nissan Qashqai dice addio al diesel

DIESEL BYE BYE – Tutta nuova, la terza generazione della crossover Nissan Qashqai è lunga 443 cm: 4 più di quella che sostituisce. Rispetto a quest’ultima ha forme più “audaci”, caratterizzate da nervature e luci sottili (i fari sono a matrice di led) e grandi cerchi fino a 20”. Gli ordini si dovrebbero aprire fra qualche settimana e le auto arriveranno nelle concessionarie fra giugno e luglio 2021, con prezzi indicativi da 23.000 euro. Non saranno disponibili i motori a gasolio: si potrà scegliere fra una versione evoluta dell’attuale 1.3 turbo a benzina (dotato della più semplice tecnologia ibrida esistente, la mild a 12 volt) o un inedito 1.5 ibrido full hybrid. Il “mille e tre” ha 140 o 158 CV e, nel secondo caso, può essere abbinato alla trazione integrale e al cambio automatico CVT a variazione continua di rapporto. L’unità elettrica aiuta in accelerazione il propulsore termico, aggiungendo fino a 6 Nm di coppia per un massimo di 20 secondi.

IBRIDA QUASI ELETTRICA – Per la prima volta, inoltre, la Nissan Qashqai sarà anche ibrida full: la versione e-Power prevede un 1.5 a benzina che alimenta un generatore di corrente. A muovere le ruote è infatti l’unità elettrica, che ha una potenza di 190 CV. Come su quasi tutte le elettriche, la risposta è istantanea e non è presente il cambio; inoltre si può impostare la funzione e-Pedal, che permette di aumentare molto il recupero di energia in rilascio e di guidare praticamente solo dosando la forza sul pedale destro.

PIÙ SPAZIOSA – Più alta di 2,5 cm e più larga di 3,2, la Nissan Qashqai 2021 promette un maggiore comfort: per le ginocchia di chi siede dietro ci sono quasi 3 cm in più mentre uno e mezzo in più è sopra le teste. Le maggiori dimensioni hanno anche condizionato favorevolmente il bagagliaio, che cresce di 74 litri arrivando a quota 504; e debutta il portellone motorizzato. La plancia è dominata da un monitor a sfioramento da 9”, che comanda un sistema multimediale con Android Auto, Apple CarPlay e assistenti vocali Alexa e Google Assistant. Anche il cruscotto è un display: di ben 12,3”. Ampio l’head-up display, a colori e che copre una superficie pari a uno schermo di 10,8” di diagonale.

FA QUASI DA SÉ – Grande attenzione è stata posta alla sicurezza della nuova Nissan Qashqai: sotto il nome di ProPilot sono raccolti i più moderni aiuti alla guida, come il cruise control adattativo che regola la velocità anche in base a quanto “letto” sulle mappe del navigatore e si occupa di arrestare e far ripartire l’auto nella marcia nel traffico. Non mancano ovviamente la frenata automatica d’emergenza (pure in retromarcia), il monitoraggio dell’angolo cieco e il mantenimento di corsia; nuovo il sistema che avvisa se in guidatore sta manovrando troppo vicino a un oggetto e la fiancata è a rischio “toccatina”. Nuovo per la vettura anche l’airbag centrale: si apre fra le poltrone e riduce i danni alla testa in caso di urto laterale. 

Clicca qui per visitare la pagina dell’autore