Motor1.com Logo

È ibrida, è premium e con un design che colpisce, sia dentro che fuori. Le tedesche farebbero bene a guardarsi le spalle perché, con la nuova generazione di NX, Lexus fa ancora più sul serio, offrendo due diverse motorizzazioni elettrificate e dotazioni da ammiraglia.

La protagonista di questo Perché Comprarla è la plug-in hybrid (c’è anche ibrida full), la versione con batteria ricaricabile alla spina, identificata dalla sigla 450+.

Clicca per leggere
Dimensioni | Interni | Guida | Consumi | Prezzi

Pregi e difetti

Ci piaceNon ci piace
Qualità costruttiva e percepitaVisibilità posteriore
Comfort di marciaSoglia di carico bagagliaio alta
Efficienza sistema ibridoSedili non abbattibili 40-20-40 (e senza botola centrale)
Dotazione di serieRaggio di sterzata ampio (con i cerchi da 20″)

Verdetto

8.3 / 10

Stile, eleganza, tanta efficienza e una qualità costruttiva e percepita da prima della classe. La Lexus NX di seconda generazione porta ad un livello ancora superiore quanto di buono fatto con la precedente, rappresentando come mai prima d’ora una concreta alternativa ai SUV tedeschi. Può ricoprire senza problemi il ruolo da prima auto di famiglia: è spaziosa, in città consuma poco e nei viaggi è un salotto su ruote.

Dimensioni, bagagliaio e spazio

Le proporzioni della NX mascherano bene le dimensioni: è lunga 4 metri e 66, larga 1 e 86 e alta 1 e 65, con il bagagliaio che con 545 litri a disposizione è più grande rispetto a quello delle rivali dirette. E, tra l’altro, ha lo stesso volume a prescindere dalla motorizzazione scelta, che sia ibrida plug-in o full hybrid. Questo perché la batteria del sistema è stata integrata nel pavimento dell’auto sin dalle prime fasi progettuali, senza quindi andare a sottrarre volumetria utile.

Lo spazio è regolare nelle forme e molto ben rifinito, con un utile pannello in plastica antigraffio removibile che ricopre l’intero vano. Il piano non può essere regolato in altezza, ma nel doppiofondo è stato ricavato lo spazio per due capienti portaoggetti: ai lati c’è una vasca con retina, mentre per l’organizzazione del carico ecco quattro anelli, due ganci e una presa da 12V. Comodissima la cappelliera, in microfibra e sottilissima. Quando si viaggia a pieno carico, i sedili possono essere abbattuti in configurazione 60-40 ma peccato non ci sia la botola per far passare oggetti lunghi.

Lexus NX 450h+ plug-in

Rispetto a quello della precedente generazione, il passo di questa nuova NX è cresciuto di 3 cm, tutti a vantaggio dell’abitabilità posteriore. Qui, anche i più alti trovano facilmente la posizione più comoda, con lo spazio che è sufficiente per ginocchia, testa e piedi. I sedili sono morbidi e molto comodi, c’è il bracciolo centrale quando si viaggia in quattro e in cinque il tunnel centrale non toglie troppo spazio ai piedi. Ci sono le bocchette dell’aria, tre prese di ricarica (una 12V e due prese USB di tipo C) e i sedili sono riscaldabili.

Le misure

 

Fuori

 

Lunghezza

4,86 metri

Larghezza

1,86 metri

Altezza

1,64 metri

Passo

2,69 metri

Dentro

 

Bagagliaio

545 – 1.511 litri

Plancia e comandi

Materiali di qualità, assemblaggi ottimi e una cura maniacale per il dettaglio: da questo punto di vista, nella categoria, la NX non teme confronti. Rispetto alla precedente, i designer Lexus hanno dato a questa seconda generazione una nuova identità, più digitale sì – come testimoniamo i grandi schermi di infotainment e strumentazione – ma anche ergonomica dato che il numero di tasti fisici è stato ridotto.

I rivestimenti sono morbidi al tatto anche nelle zone più basse dell’abitacolo o nella parte interna della portiera, e la scelta tra le personalizzazioni è ampia dato che sono disponibili sei diversi tipi di pellami e 4 tipologie di inserti. Ci sono poi dotazioni da ammiraglia come i vetri doppi anteriori, il volante a regolazione elettrica e le portiere ad apertura – sempre elettrica – tramite pulsante. Queste ultime funzionano in sinergia con il sistema di monitoraggio dell’angolo cieco che, quando individua una macchina che sta superando, blocca l’apertura della porta per evitare incidenti.

Lexus NX 450h+ plug-in

Per quanto riguarda la praticità dell’abitacolo, l’organizzazione degli spazi è buona: al centro del tunnel ci sono i due classici portabicchieri, mentre davanti la piastra per la ricarica ad induzione dello smartphone nasconde un pozzetto con, all’interno, una presa da 12V. Poco sopra ci sono due USB, una di tipo C e una standard. Il bracciolo centrale è molto capiente ed è comodo perché accessibile da entrambi i lati, mentre sono nella media in quanto a grandezza le tasche nelle portiere e il cassetto davanti al sedile del passeggero, anch’esso rivestito e dotato di serratura.

Come va e quanto consuma

Come anticipato, la protagonista di questo Perché Comprarla è la Lexus NX plug-in, l’ibrida ricaricabile che, al momento, è la top di gamma, con 309 CV complessivi erogati dall’abbinamento tra un motore a benzina, un quattro cilindri 2.5 a ciclo Atkinson da 185 CV, e due elettrici posizionati uno per asse che, insieme, garantiscono anche la trazione integrale. A gestire il tutto c’è un cambio automatico a variazione continua che è stato ritarato rispetto al passato e adesso riesce a mitigare quell’effetto di trascinamento tipico di questa tipologia di trasmissione.

Ovviamente, se si schiaccia a fondo sull’acceleratore la voce del motore entra in abitacolo, ma in tutte le altre situazioni si viaggia nel comfort più totale con la componente elettrica che lavora molto anche a batteria scarica e con la macchina che, quindi, si comporta a tutti gli effetti come una full hybrid.

Lexus NX 450h+ plug-in

Questa rilassatezza alla guida dipende da diversi fattori: dall’insonorizzazione – da fuori non entra un rumore con i vetri anteriori che sono anche doppi – e dall’assorbimento delle asperità da parte delle sospensioni. Gli ammortizzatori su questa Luxury non sono a controllo elettronico – opzione dedicata solamente all’allestimento F-Sport, quello più sportivo – ma ad essere sinceri non se ne sente la mancanza. Buche, pavè, rotaie, passa tutto sotto senza problemi e alla schiena non arriva la minima vibrazione.

Per quanto riguarda l’impostazione interna, la posizione di guida è buona, molto confortevole, alta e da cui si riesce ad avere un’ottima visibilità a 180° con gli ingombri della carrozzeria che si percepiscono bene soprattutto davanti. Dietro c’è qualche problema in più ma in ogni caso ci sono i sensori e le telecamere a 360° che hanno un’ottima risoluzione.

In città quindi non si hanno problemi considerando anche che la lunghezza non è eccessiva, ma avremmo preferito avere un raggio di sterzata inferiore dato che, con i cerchi da 20″, negli spazi stretti ci vogliono più manovre del previsto. Lo sterzo però mi è piaciuto con l’aumentare della velocità, è sempre piuttosto leggero ma preciso, così come il pedale del freno che, per essere una macchina ibrida, è bello solido e modulabile. Si avverte poco il passaggio da frenata rigenerativa a meccanica.

Lexus NX 450h+ plug-in

Essendo una plug-in, questa NX ha, oltre alle classiche modalità di guida Eco, Comfort e Sport, tre tarature specifiche per gestire al meglio i flussi energetici tra i diversi motori: a batteria carica si può scegliere di andare solo in elettrico oppure in ibrido, lasciando piena autonomia al sistema, mentre a batteria scarica si può sfruttare il motore termico per ricaricare la batteria stessa.

Capitolo consumi: a batteria carica, in modalità elettrica abbiamo percorso circa 80 km registrando un consumo medio di 22,3 kWh/100 km. A batteria scarica si fanno 20 km con un litro di benzina in città, circa 12 in autostrada a velocità di codice e più di 16 in extraurbano.

Versione provata

 

Motore

2.5 benzina + motore elettrico

Potenza

309 CV

Coppia

n.d.

Cambio

eCVT a variazione continua

Trazione

Integrale

Prezzi e concorrenti

Per portarsi a casa una Lexus NX servono di base 60.000 euro per la versione full hybrid, quindi non ricaricabile alla spina, a trazione integrale. L’unica altra motorizzazione disponibile è l’ibrida plug-in di questa prova a partire da 66.500 euro e sempre a trazione integrale. Tre gli allestimenti disponibili, con una differenza di 7 mila tra il primo e l’ultimo. Interessanti però le formule di noleggio a lungo termine alternative all’acquisto proposte da Lexus: ce ne sono diverse e, in media, prevedono un anticipo di 8.000 euro con rate fisse di circa 500 euro al mese.

Lexus NX 450h+ plug-in

Sono i SUV tedeschi di segmento D le principali alternative alla NX. BMW X3, Mercedes GLC e Audi Q5 sono, per dimensioni, prezzo e dotazioni le avversarie dirette della Lexus e, come lei, hanno motorizzazioni ibride plug-in a listino. Lo stesso discorso vale poi anche per la Volvo XC60. E poi, pur non essendo ibrido, un altro modello da tenere in considerazione è l’Alfa Romeo Stelvio, che fa del piacere di guida la sua arma principale.

Clicca qui per visitare la pagina dell’autore