Miki Biasion guida la Lancia Aurelia B20 GT alla 1000 Miglia 2024

Ci sarà Miki Biasion al volante della Lancia Aurelia B20 GT portata dalla casa torinese alla 1000 Miglia 2024. La rievocazione storica della mitica “Freccia Rossa”, giunta alla 42esima edizione, impreziosisce così ulteriormente il parterre. Si annunciano grandi emozioni per il pubblico, in linea con la tradizione di questo splendido evento che, ogni anno, richiama a Brescia il meglio del collezionismo mondiale. Il rendez-vous è fissato per i giorni dall’11 al 15 giugno.

Dopo aver fatto tappa in città come Torino, Viareggio, Roma e Bologna, il variopinto corteo di auto storiche, accompagnato dalle “rosse” del Ferrari Tribute, tornerà a Brescia, cuore pulsante della kermesse. Nel mezzo, tante emozioni, fatte di architetture, paesaggi, arte, buona cucina, momenti glamour e aspetti competitivi, sotto forma di gara di regolarità.

La 1000 Miglia 2024 celebra il ricordo dell’omonima sfida automobilistica, alla cui inarrivabile grandezza rende omaggio. Quella corsa, andata in scena tra il 1927 e il 1957, vide entrare in scena il meglio del motorsport internazionale. A far calare il sipario, il drammatico incidente occorso alla Ferrari 335 S di Alfonso de Portago. Oggi la “Freccia Rossa” si disputa come prova a tempo. È così dal 1982. Un modo per tenerne viva la rombante memoria. Il successo raccolto negli anni conferma la bontà della formula.

Nella 1000 Miglia 2024 si potranno ammirare auto storiche da sogno, provenienti da ogni angolo del mondo. Come sempre, le richieste di iscrizione hanno superato i posti disponibili. Attenta la selezione operata dagli organizzatori, per avere la solita ed eccellente tela. Anche Lancia prenderà parte, in forma ufficiale, all’evento, per onorare il 70° anniversario della vittoria conseguita nel 1954 dalla D24 Spider, condotta da Alberto Ascari. Un successo giunto dopo un bienno sportivo formidabile per il marchio.

La casa torinese parteciperà alla 1000 Miglia 2024 con l’Aurelia B20 GT nera, del 1955, custodita nell’Heritage Hub di Stellantis. Questa vettura sarà affidata a Miki Biasion. Il pilota di Bassano del Grappa, a fine anni ottanta, ottenne un paio di titoli mondiali con la Delta Integrale. Ad accompagnare, lungo il percorso, l’auto storica del grande campione ci penserà la Nuova Ypsilon, in qualità di support car. Sono passati sei anni dall’ultima partecipazione Lancia alla 1000 Miglia, definita da Enzo Ferrari come la “corsa più bella del mondo”. Ora il rientro, che sarà attivo, dinamico e di alto valore storico e culturale.

Clicca qui per visitare la pagina dell’autore