Inizia con la lettera E, come le altre, il nome della nuova auto Lotus (131) che debutta nel 2021, facendosi vedere a Goodwood. Se quello che si vedrà potrà riprendere elementi della Evija, quello che si udirà è il suono di un motore termico, a benzina. Perché va bene essere parte del gruppo cinese Geely, ma la tradizione si rispetta almeno ancora per un po’. A partire dai telai, che Lotus avrà sempre di qualità, sportivi in leggero alluminio, passando per i motori prestanti. Quella che dovrebbe chiamarsi Emira sarà l’ultima nuova Lotus con motore a benzina, poi tolte le vibrazioni e le emissioni dei cilindri, Lotus punterà con le sue elettriche al dialogo tra guidatore e auto.

La nota forte, delle ultime informazioni trapelate per la Casa fondata da Colin Chapman, è quella della gamma futura: sportivette, vere supercar, qualche hypercar e…. SUV. Non è ufficialmente confermato, il nuovo SUV sportivo Lotus, ma una delle piattaforme dedicate anche ai modelli inglesi per i prossimi anni dal Gruppo, sembra fatta apposta, per un SUV sportivo. Se lo fanno anche Lamborghini e Ferrari, perché non Lotus? L’architettura Evolution, figlia della partnership globale è la candidata a permettere la nascita di un veicolo inedito per Lotus come segmento e fascia.

Fonte render SUV: – Auto Express

Clicca qui per visitare la pagina dell’autore