In Spagna, a Barcellona, più esattamente nella Zona Franca, c’è la fabbrica Seat in cui Seat Historics conserva con cura i classici e la storia di un marchio con un’eredità di sette decenni. Un vero e proprio “museo” e i nostri colleghi di Motor1.com Spagna sono entrati nell’edificio A122 O, un luogo riservato a pochi.

Qui ogni auto è unica e ha una storia e un duro lavoro alle spalle. Ciascuna attende con pazienza di essere restaurata ed esposta.

Un’attesa importante

Guardando le immagini ci tornano in mente i ritrovamenti di auto uniche che aspettano il loro momento per essere riportate al loro splendore originale. “Ci troviamo in un magazzino dove abbiamo una serie di auto che aspettano il loro turno per essere salvate e ricostruite, per far parte dell’esposizione della collezione”, ha detto Isidre López, responsabile di Seat Históricos.

Ad esempio, una Seat 1500 limousine a sei posti (la trisavola della Alhambra), un pick-up 1500 appartenuto alla flotta di Telefónica, una 1400 familiare smaltata (di cui sopravvivono solo quattro esemplari in Spagna) o una delle due 1400 Visits che furono prodotte, al servizio delle autorità che si recavano in fabbrica.

Del resto, molti dei modelli che ora appaiono come nuovi sotto i riflettori del padiglione A122 hanno richiesto importanti lavori di restauro. “È una delle parti più divertenti e interessanti del nostro lavoro, sebbene abbia anche la responsabilità di essere onesto con la storia e con le persone, soprattutto con gli ingegneri e i professionisti che li hanno creati”, ha aggiunto Isidre.

 

Un salto a Martorell

Il complesso di Martorell, invece, si trova a circa 40 km da questa fabbrica storica ed è al tempo stesso quartier generale e principale stabilimento europeo per Seat; ha infatti segnato il rilancio del marchio dopo l’ingresso nel Gruppo Volkswagen, per il quale è attualmente il terzo per estensione e con un ruolo non limitato alle attività della Casa. Qui trovate un approfondimento molto interessante.

Clicca qui per visitare la pagina dell’autore