Il 2021 è stato un anno molto importante, anzi fondamentale per Toyota Motor Company, di cui fanno parte ovviamente il brand Toyota, ma anche Hino, Daihatsu e Lexus. Lo scorso anno ha superato il Gruppo Volkswagen e si è confermata al primo posto tra tutti i costruttori di auto.

Il 2021 è stato un anno decisamente entusiasmante per Toyota, il margine della Casa giapponese sul marchio tedesco è aumentato rispetto agli anni precedenti, l’incremento registrato nelle consegne mondiali è stato del 10,1%. Il brand ha venduto un totale di 10.496.000 auto lo scorso anno, mentre invece il Gruppo Volkswagen è arrivato ‘solo’ a quota 8.882.000 veicoli distribuiti, registrando un calo del 4,5% rispetto all’anno precedente. Le ragioni della diminuzione delle immatricolazioni del brand tedesco sono dovute anche ai problemi di approvvigionamento dei microchip, della famosa crisi dei semiconduttori di cui abbiamo tanto parlato, che purtroppo sta mettendo in seria difficoltà tutto il comparto, con ritardi nelle consegne di nuovi veicoli.

La crescita di Toyota anche all’estero

Non solo in Europa, il successo di Toyota Motor Corporation è stato grande anche oltreoceano. Uno dei motivi del suo grande successo e del ‘sorpasso’ degli agguerriti rivali sul mercato è stato il fatto che il Gruppo è riuscito ad evitare interruzioni molto lunghe della produzione, attutendo al meglio tutti i ritardi tipici di questo tragico periodo del comparto automotive, segnato da una crisi senza precedenti a causa della situazione pandemica legata a Coronavirus.

Come dicevamo quindi i risultati ottimali di Toyota non sono stati solo nel Vecchio Continente, ma anche negli Stati Uniti d’America, dove è riuscita a superare General Motors, brand di maggiore successo sul mercato USA, diventando così il primo costruttore anche in questo territorio.

I risultati di Toyota nel 2021 sono stati sorprendenti

Il 2021 è stato per il Gruppo Toyota il terzo migliore di sempre, con un risultato che è stato di poco minore rispetto a quello del 2019, quando le consegne di auto nuove furono in tutto 10.742.000 veicoli, e del 2018, quando invece le unità vendute a livello globale furono 10.594.000. Prendendo in analisi i soli dati della Casa Toyota, possiamo dire che è stata in grado di distribuire un totale di 8.855.000 auto, registrando un importante aumento rispetto al 2020, anno in cui le unità vendute sono state 7.973.000.

Toyota e le auto elettriche: cosa possiamo dire oggi

È ben noto che Toyota sia una delle prime Case automobilistiche ad essersi interessata alle motorizzazioni alternative. La Casa in effetti può essere considerata pioniera dei motori ibridi. E a questo proposito, il 2021 è stato un anno eccezionale anche per quanto riguarda le vetture con motorizzazioni elettrificate. Sono state in tutto ben 2.621.000, nel totale sono compresi i veicoli elettrici, quelli ibridi e anche quelli a celle a combustibile a idrogeno. Le unità elettriche vendute sono state 14.407, pochissime rispetto a quelle vendute invece dal Gruppo Volkswagen, grande rivale di Toyota (453.000).

Ma non dimentichiamo che di recente è stata presenta la nuova Toyota bZ4X, l’abbiamo vista anche insieme, e presto inizierà ad essere venduta insieme anche ad altri successivi modelli a batterie della Casa giapponese; entro il 2030 ne sono previsti ben 30 in tutto. Il gap tra VW e Toyota per le auto elettriche è destinato quindi a diminuire.

Clicca qui per visitare la pagina dell’autore