Una Lamborghini Huracán EVO Spyder sfida le acque

La pioggia torrenziale ha lasciato parzialmente immersa nell’acqua una costosa Lamborghini Huracán EVO Spyder, in un’area di parcheggio di Miami, in Florida. Un video immortala la dissavventura patita dall’auto sportiva di Sant’Agata Bolognese, in tinta bianca con capote rossa, mentre il proprietario cerca di tirarla fuori dai guai, pensando di avere una versione Sterrato ai suoi comandi.

Nei fotogrammi si nota il travaglio delle operazioni. Quasi si percepiscono la sofferenza del mezzo e del suo conducente. Alla fine sembra che la supercar del “toro” sia stata riportata sull’asciutto, anche se il flusso delle immagini registra un salto prima di proporre la “sosta” sulla scarpata dove è stata messa “al sicuro”. Immagino che, comunque, qualche danno si sia registrato. Potrebbe anche essere un danno costoso.

A questo vanno aggiunte le spese per il recupero del mezzo, dalla nuova postazione. Forse ci penserà la compagnia assicurativa a dare un supporto economico, ma il ristoro verosimilmente sarà solo parziale. Molto dipende dal tipo di polizza contratta dall’owner.

Protagonista della dissavventura, come dicevamo, è stata una Lamborghini Huracán EVO Spyder, che offre le emozioni del “toro” en plein air (meteo permettendo). Sotto il cofano posteriore domina la scena un vigoroso motore V10 da 5.2 litri di cilindrata, che mette 640 CV al servizio del piacere. Di alto livello il quadro prestazionale, con un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 3.1 secondi e una velocità massima di 325 km/h.

Grandi le doti dinamiche di questa open-top italiana, anche grazie alla ripartizione della coppia sulle quattro ruote eseguita chirurgicamente dal sistema Lamborghini Dinamica Veicolo Integrata (LDVI). Ovviamente, in condizioni estreme, come quelle vissute nella disavventura in Florida, questa vettura non è la più adatta, complice anche la ridotta altezza da terra, anche se il proprietario è riuscito comunque a metterla sull’asciutto.

Clicca qui per visitare la pagina dell’autore