Zig Zag Sharing

Zig Zag Sharing, il marchio che si occupa dei servizi di scooter sharing in diverse città d’Italia, raddoppia la propria flotta di ciclomotori sulle strade di Milano.

Il brand ha deciso di ampliare il numero degli scooter disponibili sul territorio del Capoluogo della Lombardia, andando a sostituire quelli attuali con nuovi modelli, tutti a propulsione elettrica. Questa scelta consente di rispettare al meglio la filosofia aziendale, orientata verso l’ecosostenibilità del servizio offerto ai cittadini.

La nuova flotta di scooter sharing

Il cambiamento a Milano, città che ha dato il via a nuovi incentivi per auto e moto, è già in atto: i veicoli precedenti, di colore giallo, stanno progressivamente lasciando spazio a quelli nuovi, caratterizzati da una colorazione giallo-verde. L’ampliamento della flotta avviene in partnership con due altre realtà importanti nel mondo dello sharing: Go-Sharing, una società olandese che si occupa di micro-mobilità elettrica, e Pulse, energy company che permetterà ai veicoli di Zig Zag Sharing di essere ricaricati esclusivamente con energia rinnovabile.

Emanuela Grazioli, amministratore di Zig Zag, ha accolto così la collaborazione tra l’azienda italiane e Go Sharing, parlando del passaggio ai nuovi scooter elettrici: “La partnership tra Zig Zag e Go Sharing è nata con l’intento di stimolare un cambiamento culturale necessario – le parole di Emanuela Grazioli riportate da In Sella – il passaggio ad una mobilità green e sostenibile.

Il nostro obiettivo è quello di essere parte attiva e motore del cambiamento delle città, che guarda alla sostenibilità e che passa inevitabilmente attraverso stili di vita e scelte più green. Per questo abbiamo optato per una soluzione completamente elettrica, volta a migliorare la qualità dell’aria attraverso un servizio di mobilità capillare, comodo ed ecologico”.

L’ampliamento della flotta di Zig Zag a Milano vede già diverse aree della città coperte dal nuovo servizio green di scooter sharing: tra queste si segnalano Casoretto, Lorenteggio e Città Studi. Sul fronte dei costi, i cittadini possono già scegliere tra diverse soluzioni di pacchetti, agevolazioni e tariffe che diventano sempre più vantaggiose con l’aumentare del tempo d’uso: più si utilizza lo scooter elettrico, più convenienti sono le tariffe.

Zig Zag sharing: arrivano i nuovi scooter

Gli scooter di Zig Zag Sharing sono presenti, attualmente, in cinque grandi città italiane: il servizio di condivisione è attivo a Milano, a Torino, a Firenze, a Verona e anche a Roma, dove è stato da poco approvato un nuovo piano per le colonnine di ricarica elettrica. Gli utenti possono cercare gli scooter elettrici anche attraverso l’app dedicata, direttamente sul proprio smartphone: una volta individuato il punto in cui è parcheggiato, possono utilizzarlo per muoversi in totale libertà per le strade della città.

Con Zig Zag si ha un’intera flotta di scooter elettrici a propria disposizione. Per poterne noleggiare uno basta essere maggiorenne e possedere una patente di guida valida. Attraverso l’app è possibile trovare velocemente lo scooter più vicino e visualizzare con un solo click, sulla mappa, il percorso a piedi più rapido per raggiungerlo. Dopo aver prenotato lo scooter, si ha a disposizione tutto il tempo necessario per raggiungerlo e partire. Una volta finito, si può parcheggiare lo scooter elettrico noleggiato in tutti gli spazi delimitati dalle strisce bianche o blu.

Clicca qui per visitare la pagina dell’autore